CALCIO: molto più di uno Sport

Calcio: molto più di uno sport

CALCIO: molto più di uno Sport

Non sono mai stata una tifosa accanita, non ho mai tifato seriamente per una squadra di calcio, ma amo tanto questo Sport.

Nasco e vivo nella mia ridente Torino, città che adoro e difficilmente cambierei. Tante volte mi è capitato di sperare ci fosse il mare ma probabilmente non le darebbe il valore che la rappresenta.

Ma torniamo al calcio e, in quanto torinese, oggi scelgo di parlare di una squadra appartenente alla mia bella Torino: la Juventus.

Il gioco del calcio si sa, toglie e allo stesso tempo riempie, vuoi perché è lo Sport più sentito, vuoi perché è lo Sport più seguito.

Io sono sempre stata per il “buon calcio”, quando c’era da acclamare una squadra o un calciatore a scapito di un’altra o di un altro non mi sono mai tirata indietro, anzi!

Ma oggi voglio dire la mia sul calcio e nello specifico su ciò che si sente adesso ovunque.

Voglio dire la mia su Paulo Dybala.

L’altra sera mi sono commossa, non tanto per il saluto meritatissimo a Giorgio Chiellini ma per la toccante reazione di questo giovane campione.

Ciò che non ho mai compreso ed accettato è sempre stata la mancanza di umiltà e sensibilità dell’essere umano.

Il calcio è uno sport ma prima di ogni cosa è amore e passione per ciò che si fa, grinta, divertimento e voglia di fare del proprio meglio.

Non sempre questo accade e non sempre il giocatore, solo perché stra pagato, deve essere chiamato a dimostrare in ogni partita il proprio valore.

A volte ci si fa male, ci si perde, ci si ferma ma questo evidentemente non rientra nel “super contratto”.

Il giocatore prima di essere tale è un essere umano come tutti gli altri, fatto di carne e cuore.

Non si butta “merda” gratuita solo perché si decide di salire sul piedistallo e filosofeggiare come uomini o donne di imbarazzante “sapienza” non richiesta e tantomeno comprovata.

Tutti siamo esseri umani e tutti possibili nel commettere errori ma i sentimenti sono quelli che rimangono, così come il modo in cui si esternano le emozioniLa verità si coglie anche dai piccoli ma grandi gesti.

Paulo Dybala, il mio augurio è quello di continuare ad amare ciò che fai, come un bimbo che dal nulla, davanti ad una palla, sorride, si emoziona e si impegna per il puro piacere di farlo!

 

Rosalba Bruno 

Condividi articolo

Torna in alto